“Ti invito a cena”

Brescia, Italia

Il contesto nel quale ci troviamo è palesemente caratterizzato dalla possibilità di imponenti migrazioni e incontri tra popoli diversi, in una situazione decisamente nuova per la storia dell’umanità. La difficoltà di far fronte a tale novità si vede dal fatto che sembra non ci siano altre strade che, da un lato, lo scontro tra culture e civiltà, con il rischio di sfociare in violenza, dall’altro, l’indifferenza, che si esprime nel multiculturalismo. Ma un fatto pone davanti ai nostri occhi un’altra possibilità.

J. Carron, La bellezza disarmata

A Brescia, il 21 dicembre 2015, si è tenuta un’iniziativa rivolta a quanti fanno più fatica a causa di povertà economica e disagi sociali, oppure sono profughi o rifugiati: un’occasione per stare insieme in prossimità delle feste di Natale.

Alcuni maestri di cucina premiati e riconosciuti dalle più rinomate guide internazionali si sono resi disponibili a preparare una cena per chi mai avrebbe loccasione di apprezzare i loro piatti.

Associazioni da sempre impegnate nellaccoglienza delle persone e nellambito educativo si sono messe insieme per una grande opera.

Un centinaio di volontari hanno allestito levento curando ogni dettaglio, perché la festa testimoniasse il contenuto ideale che ne stava alla base.